sabato 15 dicembre 2012

Jane Austen soirée

This post is both in Italian and English in order to allow my fellow blogger from abroad to read it if they wish. Happy birthday dearest Jane! On you right you can find a list of blogs who have joined togheter to celebrate this event, thanks to the effort of Maria Grazia at My Jane Austen BookclubEnglish first.
Questo post è anche in inglese per consentire alle blogger che hanno partecipato all’evento Jane Austen soirée di leggere il mio contributo. Insieme ad altri blog (il cui elenco trovate qui a fianco) coordinati da Maria Grazia - My Jane Austen Bookclub vogliamo celebrare il compleanno della nostra amatissima Jane Austen. Il tema è "la pagina preferita di un libro di Jane Austen". Prima in inglese, segue la traduzione in italiano.
Where it all began
Does your favourite page have to be from your favourite book? Not always, but I my case it is so. As much as I love some passages from "Emma" (for example when she and Mr Knightely make friends again after they have had one of their quarrels, or indeed one of their quarrels too; or at the end when Mr Knightely finally lets his feelings known to her), or from "Sense and Sensibility" (the introduction of colonel Brandon, his behaviour and concern about Marianne’s health during their stay at Cleveland, the way he wins over Marianne’s love), as I said, as much as I love these books, my favourite page must be from my favourite book, "Pride and Prejudice".
Which page? I love Elizabeth’s and Darcy verbal fights, like for example the night at Netherfield, when Jane is ill and Miss Bingley proposes Elizabeth to take “ a turn about the room” and thus unwillingly promotes a sparkling tit for tat between the two, a conversation which she soon puts an end to, jelous of the fact that she “has no share in it”. Or the night before, when always thanks to the exertion of Miss Bingley,  they talk about letter writing and the influence of friendship and again Elizabeth has something to say which both irritates and excites Darcy’s wit, while conceited Caroline has nothing to say apart from the usual annoying flattery.
And what about the first proposal of marriage? Oh, how I love the way Elizabeth fiercely reacts to Darcy’s words, although at times I do feel sorry for him. Well, not really for him, but for the pity  it could be if these two do not change their ways soon!! Of course, I also love the second and final declaration of love, when Elizabeth finally reveals her love too. So discreet, and quite, it shows the deep understanding that exists between the two. No need for big words and major scenes, they know each other’s heart and a few words are enough for them (although I like to think that there was a kiss before they got back to Loungbourn, which Jane Austen could not of course write about).
Oh, and there’s also the Pemberley/Lambton scenes, when Elizabeth and Darcy meet again after each of them has had the chance to rethink the other, and they grow more and more mutually attracted until they are so abruptly parted.
You see, so many pages that I love (and those I quoted above are not all),  so which of these is my favourite? Well, after a good deal of thinking, I decided it is none of them. Mine has to be the beginning:
It is a truth universally acknowledged, that a single man in possession of a good fortune, must be in want of a wife. However little known the feelings or views of such a man may be on his first entering a neighbourhood, this truth is so well fixed in the minds of the surrounding families, that he is considered as the rightful property of some one or other of their daughters.
"My dear Mr. Bennet," said his lady to him one day, "have you heard that Netherfield Park is let at last?"
Mr. Bennet replied that he had not.                 
"But it is," returned she; "for Mrs. Long has just been here, and she told me all about it."
Mr. Bennet made no answer.
"Do you not want to know who has taken it?" cried his wife impatiently.
"You want to tell me, and I have no objection to hearing it."
This was invitation enough.”


I know these words by heart, I’ve read them so many times, but every time is  a new beginning. These were the first words I ever read of the very first Jane Austen book I had ever read. The first time I read it,  it was a college assignment, and it didn’t strike me much, so I consider my second time as my real first time, because it was then that I fell in love with it. So the first time it was a real new beginning of an unknown story, but every other time my pleasure is not lessened, because I know what pleasure awaits me from then onwards. Each time is the beginning of a new adventure, one which I know is going to give me hours of wonderful dreams and pure enjoyment. Those words are the door to a joy which I know will never tire me. Not only are they the beginning of a love story between Elizabeth and Darcy, but also between Jane Austen and me, but most of all also the beginning of a new life for me, literally. Jane Austen was the reason of my very first researches into the internet, and this led me to knowing and eventually meeting new great friends who shared my same interest. One thing leads to another, so with new friends came new ideas and my horizon broadened and that brought me other joys and other encounters. So you see, I owe Jane Austen a lot for all the new scopes she brought to my life. That is why my favourite lines have to be the very first ones of her very first book, because it is where it all began, and still continues.

Cominciò tutto così
La mia pagina preferita dev’essere per forza tratta dal mio libro preferito? Non necessariamente, ma in questo caso si. Per quanto ami moltissimo alcuni brani di “Emma” (per esempio quando la protagonista e Mr Knightely fanno pace dopo una delle loro scaramucce, o alcune delle loro discussioni stesse; oppure alla fine del  libro quando Mr Knightely rivela i propri sentimenti), oppure brani di “Ragione e Sentimento” (l’arrivo del Colonnello Brandon, il suo atteggiamento e la sua preoccupazione per la salute di Marianne durante il soggiorno a Cleveland, il modo in cui si conquista l’amore di Marianne), come ho detto, per quanto ami questi libri e questi brani, la mia pagina preferita deve appartenere al mio libro preferito, “Orgoglio e Pregiudizio”.


Ma quale pagina? Adoro le schermaglie verbali tra Elizabeth e Darcy, come per esempio  a Netherfield quando Miss Bingley propone a Elizabeth di “fare un giro per la stanza”,  dando il via involontariamente ad uno scoppiettante botta e risposta tra i due, un conversazione alla quale Caroline stessa mette presto fine, invidiosa del fatto che lei “non ne faceva parte”. O la sera precedente quando, sempre grazie agli sforzi di Miss Bingley, Elizabeth esprime la propria opinione sull’influenza degli amici e sullo scrivere lettere, un’opinione che irrita ma allo stesso tempo stuzzica Darcy, mentre la presuntuosa Caroline non ha nulla di interessante da esprimere, se non la solita fastidiosa adulazione.
E la prima proposta di matrimonio?  Adoro il modo in cui Elizabeth reagisce alle parole di Darcy, anche se un pochino mi spiace per lui. Bè, non proprio per lui, ma per la spiacevole situazione. Immaginate che grande peccato sarebbe se i due protagonisti non avessero modo di cambiare idea nel corso del libro!! Naturalmente adoro anche la seconda e definitiva dichiarazione, quando anche Elizabeth confessa il proprio amore a Darcy. E’ così discreta, tranquilla, è emblematica della profonda comprensione tra i due. Non servono paroloni e scene madri, essi conoscono i sentimenti l’uno dell’altro, a loro bastano poche parole per capirsi (a me però piace pensare che prima di tornare a Longbourn un bacio se lo siano scambiato, anche se Jane Austen per pudore non poteva scriverlo).
E ci sono anche le scene a Pemberley e Lambton, quando Elizabeth e Darcy si ritrovano dopo che entrambi hanno avuto l’opportunità di riflettere sull’altro, e minuto dopo minuto sono sempre più attratti l’uno dall’altra, fino a quando sono costretti a separarsi repentinamente.
Come vedete ci sono molte pagine che amo, e questo non è neppure un elenco esaustivo, quindi quale di queste è la mia preferita? Bè, dopo averci molto riflettuto, ho deciso che non è nessuna di queste. La mia preferita è la prima pagina:
“È una verità universalmente riconosciuta, che uno scapolo in possesso di un'ampia fortuna debba avere bisogno di una moglie.
Per quanto poco si possa sapere circa i sentimenti o i punti di vista di uomo del genere al suo primo apparire nel vicinato, questa verità è così saldamente fissata nelle menti delle famiglie del circondario, da considerarlo di legittima proprietà di una o l'altra delle loro figlie.
"Mio caro Mr. Bennet", gli disse un giorno la sua signora, "hai saputo che finalmente Netherfield Park è stato affittato?"
Mr. Bennet rispose di no.
"Ma è così", replicò lei, "poiché Mrs. Long è appena stata qui, e mi ha raccontato tutto sull'argomento."
Mr. Bennet non rispose.
"Non vuoi sapere chi l'ha affittato?", esclamò la moglie con impazienza.
"Tu vuoi dirmelo, e io non ho nulla in contrario ad ascoltare."

Era quanto bastava. “

Conosco queste parole a memoria, le ho lette non so quante volte, ma ogni volta è un nuovo inizio. Queste sono state le primissime parole cha abbia mai letto del primo libro di Jane Austen che abbia mai letto. La prima volta vi sono stata costretta perché argomento  di un corso universitario ma non mi colpì molto, quindi io considero la mia seconda lettura del libro la mia prima volta, perché è stato allora che me ne sono innamorata. La prima volta quindi era un vero e proprio inizio di una storia ancora sconosciuta, ma ogni volta successiva il mio piacere non è mai venuto meno proprio perché so esattamente che cosa mi aspetta. Ogni volta è l’inizio di una storia che so già mi porterà ore di meravigliosi sogni ad occhi aperti e di godimento puro. Queste parole sono la porta che conduce ad una gioia che so non verrà mai meno. Non sono solo l’inizio della storia d’amore tra Elizabeth e Darcy, ma anche tra me e Jane Austen, ma soprattutto l’inizio per me di una nuova vita, in senso letterale.  Jane Austen è stato il motivo e il soggetto delle mie primissime ricerche in rete, e questa ricerca mi ha portato a conoscere e infine incontrare nuove fantastiche amiche che condividevano il mio interesse. Una cosa tira l’altra e insieme alle nuove amicizie sono arrivate anche nuove idee, l’orizzonte di interessi si è allargato portandomi altre amicizie e nuovi interessi. A Jane Austen quindi devo molto, per tutte le belle novità che ha portato nella mia vita. Ecco perché la mia pagina preferita è la prima del primo libro, perché è li che tutto è cominciato, e da lì ancora continua.
Buon compleanno carissima zia Jane!

Ringrazio Firthissimo, il sito italiano dei fan di Colin Firth, per il permesso di utilizzare le foto (grazie ragazze!!!). Altre foto tratte dal web.
Thanks to Firthissimo for the permission to use their pics. Others have been taken from the internet.

Vi invito a leggere i contributi degli altri blog, elenco in alto a destra.

14 commenti:

  1. Grazie per aver accettato l'invito, Vava. Buon compleanno a zia Jane e felice festa a tutti!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie MG e buon compleanno alla nostra zietta preferita :-)

      Elimina
  2. Carissima Silvana questo post sulla nostra amatissima Jane e' sublime.
    Grazie mi hai emozionata tanto....la tua scelta della prima pagina come preferita e il motivo... e' una vera meravigliosa dichiarazione d'amore per Jane.
    Sono felice di aver letto le tue parole.
    La tua amica sabi emozionatissima!!!

    RispondiElimina
  3. Ciao Sabi, che bel regalo un tuo commento il giorno di Natale! Solo un'anima affine come la tua poteva capire in pieno :-) Voglio tanto bene a zia Jane, e ne voglio a te :-)
    Buon Natale, un abbraccio!
    Silv.

    RispondiElimina
  4. aaah quanto mi piace Colin Firth ....augurissimi anche a te Silvana!
    baci
    Chiara

    RispondiElimina
  5. Ciao Chiara, spero tu abbia passato un bel Natale. Colin Firth è un'altra delle mie passioni ... in effetti sono una delle fondatrici del sito "Firthissimo" ;-)
    Baci, Silvana

    RispondiElimina
  6. Carissima ,
    tantissimi auguri di una nuovo anno
    pieno di tante cose bellissime.
    Love Susy x

    RispondiElimina
  7. Grazie di cuore Susy, tante belle cose anche a te in questo nuovo anno, che sia per tutti un felice duemila e ... CREDICI! Silvana

    RispondiElimina
  8. Adoro Jane Austen e non per nulla la mia prima nipotina si chiama Emma. Orgoglio e Pregiudizio l'ho letto non sopiù quante volte ed ho contagiato anche mio marito. Ciao Rory

    RispondiElimina
  9. Ciao Rory, scusa il ritardo il tuo messaggio era finito nello spam. Sai che se dovessi scegliere un nome per una bimba anch'io sceglierei Emma? Direi che c'è proprio lo zampino di zia Jane ;-) E complimenti per essere riucita a contagiare tuo marito, sei una grande! Silv.

    RispondiElimina